martedì 30 settembre 2014

CONTRO TUTTE LE GUERRE

(dal web



Di silenzio vestita

in rosso sudario

a piedi scalzi lacerati

ho camminato su corpi

di soldati mutilati

 crivellati

 dalla grandine del martirio

immolati
 ad un Dio sbagliato

venerato
 sul Tempio degli orrori

dove una matrigna scellerata

ha generato distruzione e morte.

Sorda ho camminato

 tra il fragore delle armi

mentre miriadi di schegge

insanguinavano il mio cuore.

 Con lo sguardo immobile

ho raccolto i sogni e le attese

di una gioventù

 mai arrivata alla meta

ma all’alba di una nuova storia

mentre il sole scioglieva 

le tenebre del male

 anime nude

 indossando ali di gloria

si sono librate oltre ogni confine

per ricercare atomi di pace

in mondi nuovi

 rigenerati dal sangue versato


(Cettina G.)

domenica 21 settembre 2014

UN GRADITO OMAGGIO



vi presento con orgoglio una mia composizione
interpretata e  musicata
dal maestro Vittorino Albenga , in arte Louis Son.

sabato 20 settembre 2014

COSTRUTTO D'AMORE


                                      (dal web)


Dipingi un’anima
dalle un sorriso
mettile un volto
ricolmo di gioia
costruisci per lei
un giaciglio di rose
ricerca il mistero
alimenta i suoi sogni
abbracciala piano
 sfiorale le guance
  con un alito d’ amore
e falla vivere
in una nube d’oro.
(Cettina G.)

sabato 13 settembre 2014

CORI DI MATRI






                             (dal web)                                                




Quantu  è granni  lu cori di na matri
pari  a  Basilica du Vaticanu
cu tanti  nicchie e altari
a  ogni figghiu  c’è nu  postu  riservatu
u  so  cori  è  commu  na  cassaforti
tutti  i segreti teni  ammucciati
chi i so figghi ci  hannu cunfidatu
Na  matri è commu  u mantu  da  Maronna
Chi    teni  cunfurtati
ci  ponnu addummannari  a vita
idda  cià  dduna
li gioi di li figghi  su li so gioi
li duluri su li so duluri
e se  si  putissi  tagghiarisi  nu  frazzu
pi’  fariccìlli  passari,
su tagghiassi  senza pinsari
A na matri   tuttu si po  dummannari
picchì d’ogni guaiu  ciavi  a suluzioni.
quannu  idda sta cu i  so  f igghi
riri  e  canta pa cuntintizza
ma quannu  nun li viri è un gran duluri
I figghi  su pezzi  da so carni
e se si staccunu lu strappu
è laceranti e sanguinanti
e a suffirenza  è  forti  assai…..
L’anima di na matri  s’attacca ai  figghi
e  mai si  stacca mancu cu la morti
pirchì  anchi di   dassupra  li tieni  survigliati
e  se hannu  bisognu  è subitu ‘primirata
pi  falli  sentiri  rincurati
e a so presenza  dilicata è
commu un filu di ventu
in mezzu a li capiddi
chi  ci  fa  carizzi  menzu a frunti janca
lu cori  di na matri è  ranni assai
che nessun metru lu po misurari
ed è accussì particolari che  si cunfunni
ca biddizza   du  Creatu!
                                                                                    
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        (Cettina G.)                                                                                                                                                                                   
                 
                                                                                                                                   
                                                    Quanto è grande il cuore di una mamma
                                                                  sembra la Basilica del Vaticano
                                                                 con tante nicchie ed altari
                                                 ad ogni figlio ha riservato un posto
                                                           il suo cuore è come una cassaforte
                                                              dove nasconde
                                                                 le confidenze dei figli                                        
                                                        una madre è come il manto della Madonna
                                                                    che   li   protegge
                                                           e  se le chiedono di dare la sua vita
                                                                                   gliela dona
                                                                le gioie dei figli sono le proprie
                                                                              i dolori i suoi dolor
                                                      e se per evitarglieli  basterebbe tagliarsi  un braccio
,                                                                             se lo taglierebbe senza pensare

                                                             Ad una madre si può chiedere tutto
                                                      perché possiede la soluzione di ogni problema
                                                         quando è in compagnia dei suoi figli 
                                                           ride e canta per la gioia
                                                        ma quando  li vede soffrire per lei è un gran dolore
                                                I figli sono una parte del suo corpo
                                               e se si staccano lo strappo
                                                  è lacerante e sanguinante
                                                  con una fortissima sofferenza
                                  L'anima di una madre si attacca ai figli
                                e non si stacca mai neppure con la morte
                                                perchè anche da lassù li sorveglia
                                        e se hanno una necessità
                                        subito si appresta  a rincuorarli
                                                          e la sua  presenza è delicata
                                               come un alito di vento fra i capelli
                                                      che li  accarezza nel bianco della fronte
                                         Il cuore una madre è molto grande
                                                 tanto che nessun  metro lo può misurare
                                                            ed è così particolarmente speciale
                                                 che si confonde tra le bellezze del creato

(Cettina G.)