sabato 27 giugno 2015

CORI DI MATRI



       
                              


Quantu  è granni  lu cori di na matri
pari  a  Basilica du Vaticanu
cu tanti  nicchie e altari
a  ogni figghiu  c’è nu  postu  risirvatu
u  so  cori  è  commu  na  cassaforti
tutti  i segreti teni  ammucciati
cchi i so figghi ci  hannu cunfidatu
Na  matri è commu  u mantu  da  Maronna
chi  li  teni  cunfurtati
ci  ponnu addummannari  a vita
idda  ccià  dduna
li gioi di li figghi  su li so gioi
li duluri su li so duluri
e se  si  putissi  tagghiarisi  nu  frazzu
pi’  fariccilli  passari,
su tagghiassi  senza pinsari
A na matri   tuttu si po  dummannari
picchì d’ogni guaiu  cciavi  a suluzioni.
quannu  idda sta cu  i  so  f igghi
riri  e  canta pa cuntintizza
ma quannu  nun li viri è un gran duluri
I figghi  su pezzi  da so carni
e se si staccunu lu strappu
è laciranti e sanguinanti
e a suffirenza  è  forti  assai…..
L’anima di na matri  s’attacca ai  figghi
e  mai si  stacca mancu cu la morti
pirchì  anchi di   dassupra  li tieni  survigliati
e  se hannu  bisognu  è subitu ‘primirata
  falli  sintiri  rincurati
e a so presenza  dilicata è
commu un filu di ventu
in mezzu a li capiddi
chi  ci  fa  carizzi  'menzu a frunti janca
lu cori  di na matri è  ranni assai
che nessun metru lu po misurari
ed è accussì particolari che  si cunfunni
ca biddizza   du  Creatu!
                    (Cetty)


                                                                                                                                   
                                                    Quanto è grande il cuore di una mamma
                                                                  sembra la Basilica del Vaticano
                                                                 con tante nicchie ed altari
                                                 ad ogni figlio ha riservato un posto
                                                           il suo cuore è come una cassaforte
                                                              dove nasconde
                                                                 le confidenze dei figli                                        
                                                        una madre è come il manto della Madonna
                                                                    che   li   protegge
                                                           e  se le chiedono di dare la sua vita
                                                                                   gliela dona
                                                                le gioie dei figli sono le proprie
                                                                              i dolori i suoi dolor
                                                      e se per evitarglieli  basterebbe tagliarsi  un braccio
,                                                                             se lo taglierebbe senza pensare

                                                             Ad una madre si può chiedere tutto
                                                      perché possiede la soluzione di ogni problema
                                                         quando è in compagnia dei suoi figli 
                                                           ride e canta per la gioia
                                                        ma quando  li vede soffrire per lei è un gran dolore
                                                I figli sono una parte del suo corpo
                                               e se si staccano lo strappo
                                                  è lacerante e sanguinante
                                                  con una fortissima sofferenza
                                  L'anima di una madre si attacca ai figli
                                e non si stacca mai neppure con la morte
                                                perchè anche da lassù li sorveglia
                                        e se hanno una necessità
                                        subito si appresta  a rincuorarli
                                                          e la sua  presenza è delicata
                                               come un alito di vento fra i capelli
                                                      che li  accarezza nel bianco della fronte
                                         Il cuore una madre è molto grande
                                                 tanto che nessun  metro lo può misurare
                                                            ed è così particolarmente speciale
                                                 che si confonde tra le bellezze del creato

domenica 21 giugno 2015

PAROLE NON ASCOLTATE




Estasi d’amore
nel vibrato del cuore
armonia rubata
 nell’intimo dei sensi
parole dette
ma non ascoltate
la cui eco
di ramo in ramo
narra
tra intrigate selve
la sinfonia arcaica
di mondi
 ignoti ed inesplorati
desideri celati
da millenni
di favole
inventate a rinverdire
passioni ormai sopite
e rinascere
e morire
tra fuochi fatui
di un’anima stregata
nella ricerca
del bene perduto
e forse infine
 ritrovato …
 
(Cetty)
 

lunedì 15 giugno 2015

FRENESIA


 

Cela  la sabbia
ciò che cancella il vento
non dimentica il cuore
e dell’essenza si nutre
 d’un bene che trascende
alimentando empatiche
 promesse  e speranze
in dinamica sintesi
che la vita oltrepassano
nella costruzione raffinata
orpello d’un’architettura
  conturbante musica dell’anima
che danza oltre i limiti
d’un confine labile
nel trasporto dolce
 d’ondoso ritmo
intenso blu cobalto
 d’immenso delirio
che fagocita immortalando
spirali d’estasi
d’un amore blindato

(cetty)

giovedì 4 giugno 2015

ATTIMI






Preludio carismatico

che incorpora aspettative

d’un piacere effimero

in crescendo spasmodico

 passionale e prorompente

nel palesarsi di calamitoso tocco

dove mani sfiorano

lembi di pelle elettrizzate

mentre s’anestetizza volontà di sé

in un breve battito di ciglia

 (Cetty)