Blog di poesie, ricette e pensieri

sabato 27 marzo 2021

PAROLE

 



Scendono dal cielo

effluvi inebrianti

e petali di rose

son della mamma le PAROLE;

come baci calorosi

l’amichevoli PAROLE

mi sfiorano le gote.

Soffi di passione

mi trasportano leggeri

in un tempo senza tempo

son le PAROLE di un amore.

Sono braccia avvolgenti

le PAROLE di conforto.

Ma spade affilate

quelle di disprezzo;

chiodi acuminati

le PAROLE di abbandono.

Mi disseto di miele

con le PAROLE di perdono

e mi nutro d’ambrosia.

                                      Ma nell’ebbrezza silente                     

                                     del mio cuore ascolto,

guardandoti negli occhi,

PAROLE D’AMORE

che non ti ho mai detto




7 commenti:

  1. L'ebrezza silente: bello.
    Ciao Cettna.

    RispondiElimina
  2. Dolcezza infinita, in questi versi di grande sensibilità...
    Buona domenica, carissima,silvia

    RispondiElimina
  3. semplice e intensa questa tua bella poesia sulle parole - se mi permetti volevo inserirla su Arpa eolica - ti invio un caro saluto

    RispondiElimina
  4. Francesco scusa se non ti ho risposto ,ma solo oggi ho letto il commento ,sai benissimo che per me e'un vero piacere vedere pubblicato una mia poesia sul tuo blog.
    Ti ringrazio e ti auguro un buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  5. Ti passo il link di inserimento su Arpa eolica - Grazie - Ciao
    http://arpaeolica.blogspot.com/2021/04/parole-poesia-di-cettina-giugno.html

    RispondiElimina
  6. Ciao Cettina, avvolgenti e apprezzati questi tuoi versi.
    Buon pomeriggio
    Rakel

    RispondiElimina