Fiori di zagara

Blog di poesie, ricette e pensieri

martedì 3 gennaio 2023

STRAPPO




ho strappato un foglio

al carnet dell'anima

le sillabe svolazzando

si arrotolavano in alto

mescolandosi le une con le altre

consonanti e vocali

s'inerpicavano leggere

in un ghirigoro sfumato

ma poi una raffica

di vento del nord

inattesa e spregiudicata

le ha disperso

lasciando il foglio

scomposto e vuoto

mentre svolazzava

sulla sabbia sbiadita

per sfuggire all'assenza di te



 

giovedì 22 dicembre 2022

FUGGEVOLE




l'alba sbocciata

irrora pentagrammi di vita

plasmano ardore

i flutti marini

osmosi dell'animo

nell'armonioso fluttuare

di speculare destino

ondosa lettura

di vane parole

sintassi arzigogolata

d'un vocabolario arcaico

riadattato invano

al fluire del tempo

d'una età indefinita

non assoggettata

al virtuosismo inutile

di regole codificate



sabato 10 dicembre 2022

VOLATILITA'




scende in pista

parvenza di stile

nel riassunto indiscusso

d'aristocratica voce

scritta e riscritta

in volumi cartacei

incisi nella scia del tempo

da menti illuminate

nella dinamica indiscussa

di note e pentagrammi

sciorinati al di là

della vanesia retorica


 

mercoledì 23 novembre 2022

SPEME

 




SPEME


rivoli tortuosi

serpeggiano fragorosi

nello spartiacque

di colline silvestri

vaneggia il dardo solare

al di là di nubi cumuliformi

pannose ed impattanti

ove stormi sfrecciano ardimentosi

nell'opacità del tempo

tutto viene assorbito e riciclato,

spezza il ritmo

l'ndeggiare muto

di cime arboree

oltre i bordi della collina

ferma lì ad osservare muta

il volgere spasmodico dell'umano cammino

verso mete speranzose



giovedì 10 novembre 2022

EVASIONI

 


frinire di stelle che

irrompono nell'aria ambrata

schegge di luce battono

su onde ritmate

nel mare del nulla

per perdersi in drammi urticanti

angosce sedate riemergono

da fondali del tempo

ove stagioni offuscate

da strali grigiastri

esplodono impavide

e tu li osservi

su specchi di carta


(Cetty)

 

giovedì 27 ottobre 2022

RITMI

 

 

 


RITMI


Scandire passi ritmati

su un volatile pentagramma

specchio d'una vita passata

messa a lustro

da un presente armonioso

nello scorrere di giorni

spesi nel gusto del bello

laddove una danza gitana

liberava essenze d'ibrido suono



giovedì 20 ottobre 2022

VISIONI




ricamo sogni

d' un ordito setoso

su un telaio di stelle,

dardi lunari

trafiggono ciglia vogliose

in battiti arcani,

scintille di luce

richiamano sospiri

legati a fuscelli dubbiosi,

gioca con Zefiro

il fascino astratto

di notti lontane

archiviate in scrigni dorati



 

sabato 27 marzo 2021

PAROLE

 



Scendono dal cielo

effluvi inebrianti

e petali di rose

son della mamma le PAROLE;

come baci calorosi

l’amichevoli PAROLE

mi sfiorano le gote.

Soffi di passione

mi trasportano leggeri

in un tempo senza tempo

son le PAROLE di un amore.

Sono braccia avvolgenti

le PAROLE di conforto.

Ma spade affilate

quelle di disprezzo;

chiodi acuminati

le PAROLE di abbandono.

Mi disseto di miele

con le PAROLE di perdono

e mi nutro d’ambrosia.

                                      Ma nell’ebbrezza silente                     

                                     del mio cuore ascolto,

guardandoti negli occhi,

PAROLE D’AMORE

che non ti ho mai detto




giovedì 25 febbraio 2021

karma






nutrire lo spirito

nel Karma del dubbio

nel rubare i perché,

virtuosismo assiomatico

d'un equilibrio scenografico

atto a rinvigorire

coscienze sopite

da velami di perbenismo,

in un mondo sciatto

votato all'appiattimento,

con una spinta dinamica

per ampi orizzonti

di crescita sociale



domenica 14 febbraio 2021

E' FORSE AMORE


mielate armonie

incapsulate in armonico iato

anzi dittongo d'anime


gemellate d'azzurro

in nodo d'amore

architettura rupestre

intessuta

in fili di seta

innalzata a riassumere

volute sognanti

in cipigli spasmodici

d'attrazione fatale.