domenica 3 febbraio 2013

ACQUA LIMPIDA



                                        Ho scavato
     nell'anima mia
per trovare
   me bambina:
    le illusioni erano sogni,
 la vita scorreva lieve
come un fiume
 senza onde
acqua limpida
 la mia anima
rispecchiava
 la mia immagine
 radiosa,
tutt'intorno ovattato
 in una pace profonda
solo  pensieri reconditi,
 come ninfe,
danzavano al suono
 di lontane cornamuse...
Ora navigo
 nel meriggio della vita,
un approdo lontano
 appare,
appare e scompare
cancellato da un'onda scura,
forse mi sembra
 di vederlo ancora...
tutto attorno
 s'infittiscono le nubi.
Dove siete ninfe dorate
 dei miei sogni infantili?
Ed ecco il mare
ha fagocitato il fiume,
l'incanto è rotto:
 non posso tornare
 indietro,
le barriere tortuose
 del vissuto
 lo impediscono,
sono state issate
 mura di pietre
in ciascuna è incastonata
 una GEMMA 
della mia anima.

(Cettina G.)

49 commenti:

  1. Bella poesia, la segnalerò a Gianna per il suo blog poesie in vetrina
    :)
    Un abbraccio Rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rita per la proposta e per l'apprezzamento. Ricambio l'abbraccio .Ciao

      Elimina
  2. Cettina è una splendida poesia colma di colori emozionali e di riflessioni che condivido.
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belle le tue parole"colori emozionali".Grazie di cuore.Ciao

      Elimina
  3. L'acqua è simbolo di purezza e trasmette quiete. Buona domenica Cettina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'acqua è una forza della natura in tutti i sensi, ed è la nostra origine.Buona giornata

      Elimina
  4. Son certa che l'anima tua bambina, Cettina, scorre ancora piena di sogni in quel fiume immenso ed anche se non si può tornare indietro (enessuno di noi potrà mai farlo) l'acqua che l'alimenta riuscirà a trapassare oltre ogni muro di pietre!
    Un bacio Cettina

    RispondiElimina
  5. Infatti è acqua limpida, perchè l'anima di ciascuno di noi è pulita e neppure le esperienze peggiori la possono macchiare.Ti abbraccio con affetto,ciao

    RispondiElimina
  6. Dove siete ninfe dorate
    dei miei sogni infantili?

    Stupenda Cettina.

    La pubblico...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna cara amica sei sempre gentile e generosa.Ciao

      Elimina
  7. bellissima, molto intensa ed emozionante ;)
    buona domenica :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona domenica Audrey,l'iter della vita è molto intrigante ma anche affascinante.

      Elimina
  8. Molto bella e carica di emozione.
    Buona serata.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad un certo momento della nostra vita,tutti ci soffermiamo per una riflessione per farne il punto.Ciao

      Elimina
  9. Bei versi che scorrono inarrestabili come l'acqua che li ispira.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Krilù ,la vita ci sfugge, come l'acqua tra le dita .Buona serata

      Elimina
  10. Cettina.. che bella poesia!! Intensi versi che provocano bellissime emozioni.
    Buona serata, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara stefania è la vita una continua emozione.Buona serata

      Elimina
  11. Cettina, non solo la tua poesia è bellissima, ma anche le foto non sono solo calzanti con i versi, ma entrambe trasmettono emozioni intense come appunto i tuoi versi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ambra detto da te è un vero complimento.Buona serata

      Elimina
  12. Cara Cettina una poesia bellissima! senza contare della bella immagine che la rappresenta.
    Ciao e buona settimana, amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso sono felice di leggere il tuo commento molto lusinghevole.Buona serata

      Elimina
  13. La poesia è bellissima e ti auguro, nel caso fosse autobiografica, che le nubi si disperdano per far tornare il sole tanto desiderato. La prima foto è molto bella, ma mi piacerebbe sapere perché hai scelto, per la fine, il quadro rappresentante Leda ed il cigno. Buona settimana.

    RispondiElimina
  14. hai pitturato un quadro con le parole,neanche le nubi scure riescono a cancellare le immafini di serenità evocate,'notte Cettina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione alle fine la parte vincitrice è la gioia dell'animo.

      Elimina
  15. La poesia è autobiografica ,nella vita di ciascuno di noi ci sono dei pensieri che ci riportano indietro nel tempo ,quando le illusioni ed i sogni ci fanno immaginare un percorso di vita forse molto idealizzato. La scelta del quadro, scena idilliaca molto sensuale, è la rappresentazione del sogno vissuto in una trasportazione mitologica .Comunque la mia vita è serena.Grazie per il tuo commento molto personale.Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa risposta è riferita al commento di Elio

      Elimina
  16. Barriere tortuose che non ti fanno tornare indietro...
    poi metti Leda amante di Zeus trasformato in cigno
    che da alla luce Clitemnestra, Elena, Cerere e Polluce.
    Chi saràmai questo fortunato Zeus che t'ha fatto navigare in un fiume così tortuoso?

    RispondiElimina
  17. Caro Massimo ho scelto Leda perchè ammiro la sua bellezza e mi incuriosisce visto il potere di affascinare anche un nume; in quanto al mio Zeus ,egli tiene viva e continuamente attiva la mia voglia di vivere .Ciao

    RispondiElimina
  18. Risposte
    1. Detto da te ha un vero significato.Buona giornata

      Elimina
  19. Cara Cettina , hai saputo descrivere perfettamente sensazioni che spesso provo anch'io; quante volte torno col pensiero a quando ero bambina, ai sogni ...e quanti sogni....ora tutto sembra più veloce, spesso oscurato da nubi, e c'è un'incertezza che prima non si provava! Ora, la cosa più importante , è di sentirsi ancora bambini nel nostro cuore....per andare avanti, sempre e comunque.
    Cari saluti, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sensazioni che accomunano ,perchè ogni stagione della nostra vita ha il suo vissuto, evidentemente nella giovinezza tutto ci sembra bello e limpido e tante sono le aspirazioni per il futuro ,però col passare del tempo ,spesso la vita riserva altro....Questo non vuol dire però infelicità .Ciao

      Elimina
  20. Tornare indietro non si può ,
    I sentieri della vita sono tortuosi ,
    importante è non arrendersi mai.
    Molto bella questa lirica dove
    si intersecano divere emozioni .
    Buona serata Rakel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tante sono le esperienze della nostra vita, ognuna è una pietra miliare che ci segna ,ma ci fa anche crescere,sebbene a volte sono bocconi amari, però questa è la vita nel bene e nel male,noi comunque continuiamo ad andare, anche con una buona dose di ottimismo.Ciao


      Elimina
  21. ciao Concetta,quanti quadri dell'esistenza hai saputo descrivere! Molti condivisibili perchè tutti immersi nel grande fiume della vita. Mi piace molto quel navigare nel meriggio della vita che pur nel chiaro scuro dell'approdo va avanti e spera e progetta e agisce comunque,perchè il mare che ha fagogitato il fiume è immenso e ci riserva ancora tanto, mentre risentiamo a volte con rimpianto a volte con nostalgia a volte con il sorriso il desiderio di rivedere le ninfe danzanti dei nostri sogni di giovani fanciulle. Ti abbraccio Daniela .

    RispondiElimina
  22. Come vedi sono una sonnambula ed ho riletto più volte i tuoi versi a questa ora canonica. Devo dire che approfondendoli mi piacciono sempre di più sono proprio bellissimi. ora mi si chiudono gli occhi e vado a dormire con la sensazione quasi di abbraccio affettuoso che le tue poesie mi lasciano sempre. buonanotte. Daniela

    RispondiElimina
  23. Daniela carissima ,aspettavo la tua visita sempre gradita; vedo che hai perfettamente capito il mio stato d'animo e la metafora della vita ,il mare è il tempo che passa e non ci fa più tornare indietro. Da giovani si fanno tanti progetti e si immagina un mondo ideale,ciò non vuol dire che adesso siamo infelici, ma viviamo in una dimensione molto realistica che deve combattere con la vita di tutti i giorni.Un carissimo abbraccio

    RispondiElimina
  24. Ciao Cettina,dal commento al mio blog sono risalita al tuo blog!Non lo conoscevo!Anche io amo scrivere oltre che arredare!Le tue poesie mi sono piaciute e anche le foto dei matrimoni vintage della tua famiglia!Nel tuo blog ci si sente a casa per questo divento tua follower!Bacioni,Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta a casa mia ,grazie ancora per il commento e per essere presente fra i miei follower Buona serata

      Elimina
  25. CIAO CETTINA HO AVUTO MODO DI LEGGERE QUESTA TUA BELLISSIMA POESIA DA GIANNA, TI RINNOVO I COMPLIMENTI PER LE EMOZIONI CHE TUTTE LE VOLTE SUSCITANO I TUOI VERSI, CIAO GRAZIE BUON WEEK END A PRESTO ROSA.))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa grazie ancora per i complimenti ,sono felice della tua presenza nel mio blog e ti aspetto ancora ,se vuoi. Buona serata

      Elimina
  26. Cara Cettina. Non so se scrivere "piacere della conoscenza", perché ho un attimo di dimenticanza. Non credo di essere entrata prima d'oggi, nel tuo blog. L'avrei ricordato...è così bello! Oppure la memoria inizia a fare cilecca.
    Comunque, non fa nulla. Meglio godermi questo momento nel quale ho riletto la tua bella poesia incastonata in questo spazio dall'aspetto già primaverile. Sei ottimista di natura?
    In questo momento qui da noi sta nevicando e questi fiori assolati ed i tuoi versi che mi sono davanti, mi danno la gioia ed il calore giusti per il mio cuore.
    Buon pomeriggio e grazie per essermi venuta a trovare.

    RispondiElimina
  27. Cara Mimosa è la prima volta che ho il piacere di leggere un tuo commento.Io sono molto ottimista e solare per cui ho scelto questo sbocciare di fiori per il mio blog .Anche qui in Sicilia oggi c'è freddo e vento.Benvenuta a casa mia.
    Buona serata ed a presto.

    RispondiElimina
  28. anche nei miei ricordi c'è una GEMMA incastonata nel mio cuore, ricordi lontanissimi, sbiaditi..infantili.Ma non per te che questa gemma l'hai amata, accudita curata più di altri..che bella poesia le hai dedicato! triste e nello stesso tempo dolcissima!!Ora mi devo fermare perchè l'emozione ha già preso il sopravvento. JOLANDA

    RispondiElimina
  29. Una ricerca mentale, di tempi lontani, in cui spensieratezza e dolci sogni, rendevano gioiose le giornate, ora intinte in disagi della vita, che corre sulle
    nostre capacità risolutive d'attimi ombrosi...
    Versi molto belli, davvero apprezzati
    Buon fine settimana, Cettina, e un abbraccio, silvia

    RispondiElimina