sabato 20 ottobre 2018


Brivido roco
sfumato di nebbia
batte il vento
su granitico pianto
Novembre s’affaccia
su foglie di Bacco
si levano i calici
colmi di succo
sul desco profumano
 fumanti caldarroste
due mani nodose
raccolgono funghi
frutti odorosi
sottratti ai folletti
dei boschi custodi
la sera ammanta di buio
le nude vie tortuose
davanti al caldo camino
ricama la nonna
nel tepore del cuore
con gesti già lenti
là fuori la pioggia s’avanza
ritmando una danza
con suono sempre più denso
e mentre lava i cupi pensieri
si porta via
il tetro del mondo
in una parte del grigio orizzonte

(Cetty)

9 commenti:

  1. Ritorno alla grande di Cettina.
    Abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Grazie e ben ritrovato spero di essere più presente.
    Buona serata

    RispondiElimina
  3. È bello rileggerti. Ben ritrovata.
    Felice weekend.
    enrico

    RispondiElimina
  4. Ciao Enrico grazie per la tua presenza.
    Buona serata

    RispondiElimina
  5. Ciao Cettina,immagini suggestive per questo Novembre alle porte.
    Buona serata
    Rachele

    RispondiElimina
  6. Buona settimana anche a te .Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Stupenda poesia intrisa di vita di natura e di tutte le bellezze del mondo nella luce di una profonda spiritualità
    Ti auguro un Natale di luce di serenità e di amore.
    Molto bello e curato il tuo blog.
    Giorgio

    RispondiElimina
  8. Ciao Cettina,
    ti lascio il mio regalo.
    Per questo Natale ti voglio regalare non futili cose
    o luci sfavillanti ma un piccolo scrigno di pace,
    pieno di gioia, avvolto con amore, firmato con un sorriso!
    Buon Natale e felice anno nuovo

    Tiziano

    RispondiElimina