sabato 11 febbraio 2017

ADAGIO


Profumi del cuore
onde sonore sfiorate
nel guado del tempo
che libera ansie
sconfigge conflitti
conflitti frustranti
intersecati nei lustri
ombre annodate
slacciate nell’abbandono
di anni su anni
riverbero di un’età che avanza
e non trattiene lacci
nell’attorcigliarsi di sentimenti
accavallati
ma il cammino scioglie la ruggine
libera gli affanni
stira le pieghe del rancore
inutile ed obsoleto
il rancore che attanaglia giovani vite
orgoglio di un “io”
non ancora rinvigorito
né plasmato dalle burrasche giovanili
che sbatte contro
scogli di superbia e potenza effimera
Il tempo scioglie le briglie
al cavallo sfrenato della gioventù
che come l’imbattibile Achille
sferra e combatte
l’impetuosità del galoppo
ma poi l’accumulo degli anni
cede il posto al lento trotto
nell’adagio verso cammini
lenti e nebulosi
ove tutto è revisionato
dalla savietà del tempo

(Cetty)

5 commenti:

  1. Dal galoppo al trotto. Una vita che diventa chiara solo con il passare degli anni.
    Ciao Cetty.

    RispondiElimina
  2. Bella metafora della vita rappresentata da questo cavallo che galoppa sfrenato verso la giovinezza per acquietarsi poi nel lento avanzare degli anni.
    Un abbraccio Cettina.

    RispondiElimina
  3. La vita come una galoppata, fatta d'impeto, sfide, competizioni, e alla fine abbandono, come quando luce si smorza in virtù del tramonto.
    Un gradevole e riuscito ricamo metaforico.

    RispondiElimina
  4. Cara Cettina, lo scorrere del tempo matura ogni cosa, e l'animo impetuoso, trova saggezza negli anni vissuti, si dice che guardare avanti spaventa e guardare indietro ti rianima per poter continuare, la nostra gioventù e stata vissuta d'impulso, ora misuriamo meglio il tempo che ci è dato di vivere.
    Un abbraccio alla tua bella Sicilia.

    RispondiElimina
  5. Un affettuoso ringraziamento ed un caro saluto a chi mi ha lasciato un gradito commento

    RispondiElimina