Visualizzazione post con etichetta sensazioni. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta sensazioni. Mostra tutti i post

venerdì 20 novembre 2015

FALLACITA'





Nel riscuotere un pegno

di dubbio valore

metto in campo

risorse indegne

sgomitano invano

fallaci promesse

in veste melliflua

false parole di miele

in una verità di fiele

che brucia sonorità

di labbra sleali

mentre baciano

speranze già sepolte.



(Cetty)

lunedì 27 luglio 2015

NOTTE D'ESTATE




Pullula il cielo
in uno sfavillio luminoso
il cuore batte
 a mille l’ora...
Rimbomba in lontananza
il suono della campana stanca:
è mezzanotte.
Notte ardente di desiderio
inebriata dall'odore forte di gelsomino.
La mia anima è tesa
come il mio corpo,
mentre il vento,
pianista sconosciuto,
suona lenta un'armonia
scuotendo le foglie del pioppo
in una danza
 sinuosa e leggiadra,
e, si poggia, sfiorandola,
sulla pelle appiccicosa e calda,
ammaliandola fino allo spasimo.
Tutto ora è compatto ed informe:
il tempo, la vita, il destino.......
vengo assorbita ed annullata
nell'immediatezza del sogno...
Oh! mistero arcano della vita.
Oh! infinita nostalgia...
Profondo fascino
delle miserie umane.
Danzate con me
 creature del buio,
invisibili fantasmi dei sogni,
corriamo uniti
 nella notte infinita,
addormentiamoci stanchi
 su un verde prato
per non svegliarci più...

(Cetty)

martedì 7 aprile 2015

ECLISSI

                                                (dal web)



Nell’estrapolare assiomi percettivi

in quel vagabondare dell’anima

urge una pausa

nel pianoro di un sito

 irrazionale e dubbioso

centro e punto fermo

 nell’ondulare del tempo

 che raggomitola nello stesso nastro

 passato e futuro  intersecanti

fili stessi  d’ un’unica trama

che in simbiosi  vivono d’intenti

tessendo  sovrumano progetto

                                 ove cardo intreccia  decumano

spalmando spazio e tempo

che narrano ineluttabilmente

vecchie radici e nodosi sterpi

 fioriti al di là dell’immaginario

     per sorridere al sole di una eclissi

temporanea e sfuggente

mentre tutto rientra nella normalità.
(cetty)